Guten Morgen

Annoverato tra i migliori album del periodo rock-psichedelico americano, degli anni ’60, è stato l’unico lavoro di questa band. Uscito nel 1969, il disco racchiude tutta l’essenza dell’epoca hippie, contornata da chitarre distorte e venature psichedeliche non indifferenti.
Il brano di chiusura è il capolavoro della band. Si chiama “Love”. Da un primo ascolto, ricorda i Doors di “When the music’s over” ma perdoniamo i Morgen, considerato che le sperimentazioni avevano, in linea di massima, lo stesso filo conduttore tra le band di quel genere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[BODY] GRAPHIC BY: KIARA PORTRAITS [/BODY]