PINDAR

Tra le proposte d’ascolto arrivate a Rocktelling ci sono i Pindar.

I Pindar sono un duo: MiK Drake e JaK Turn. Due producer italiani che si presentano come avatar, vestiti di nero con un casco per coprirsi il volto. Le loro identità sono sconosciute.

Una trovata accattivante. Non inedita ma funziona. Oggi è un po’ tutto così. Si copia un po’ di qua, un po’ di la, l’importante è che il prodotto finito attiri l’attenzione.

Sembra che arrivino dal futuro, carichi della conoscenza passata. Il loro è un chiaro omaggio agli anni ’80. Anni rivisitati, elettrici, avanguardisti, strabilianti. I Pindar prendono molto da quel decennio, così come lo hanno fatto centinaia di band in tutto il mondo, dall’inizio dei 2000 ad oggi.

Backgammon Vol. 1 (La vita e il vento)” è il loro disco d’esordio, uscito il 12 maggio per LMI Music, co-prodotto insieme a due grandi professionisti italiani come Eddy Olivieri ed Alberto Dati.

Il titolo prende spunto da un gioco da tavola in cui, metaforicamente, i due partecipanti muovendo le loro pedine bianche e nere, rappresentano le situazioni opposte e variabili che si affrontano nella vita, perennemente il bilico sulla linea del destino.

Backgammon” – Backgammon Vol. 1 (La vita e il vento), 12 maggio 2020 – LMI Music

Al primo ascolto, l’associazione ai Baustelle è davvero evidente ma li perdoniamo. Forse perchè è un genere musicale che piace a prescindere. Qualunque veste gli dai, quando arriva alle orecchie, si ferma in testa e non va più via.

“Bliss” – Backgammon Vol. 1 (La vita e il vento), 12 maggio 2020 – LMI Music

Proseguendo l’ascolto si capisce la via intrapresa dai Pindar. Il disco è ad intero stampo new wave, ricco di synth, suoni elettro-pop, krautrock e in alcuni casi technopop.

“Il grande freddo” – Backgammon Vol. 1 (La vita e il vento), 12 maggio 2020 – LMI Music

Nonostante i chiari riferimenti ad un’epoca passata, l’idea funziona. Più che la sensazione del “già sentito” sembra un disco “familiare”. Bravi i Pindar.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[BODY] GRAPHIC BY: KIARA PORTRAITS [/BODY]