Don’t call me Popular – il pop non convenzionale di aprile, secondo Rocktelling

“Dont’ Call Me Popular” è la playlist che dà dignità a ciò che viene grossolanamente definito “pop”. Le novità discografiche più interessanti del mese di aprile, sono:

– “Propaganda” di Fabri Fibra featuring Colapesce & Dimartino.

– “I love you baby” di Lorenzo Jovanotti featuring Sixpm.

– “I shed my skin” di Skyelar, tumultuoso electro-prog/pop dalla Francia. Ascolta la sua discografia qui.

– “Strange kind of love” dei The Lovelines, ammaliante chili-pop dagli Stati Uniti.

– “Cette nuit qui me tient” di Jalouse, adrenalinico electro-pop dal Canada. Ascolta la sua discografia qui.

– “Where they at” di MuurLyfe, massiccio electro/hip-hop dagli Stati Uniti. Ascolta la sua discografia qui.

– “Une imprudence” di Pierre Welsh & The Oaks, melodioso e frizzante electro-pop dalla Francia. Ascolta la loro discografia qui.

– “By the way” di Asher Knight, trascinante ritmo pop-dance dal Regno Unito. Ascolta la sua discografia qui.

– “We should dance” di Jermaine Coles, stimolante folk/gospel dagli Stati Uniti. Ascolta la sua discografia qui.

– “A way to restart” dei Colours in the Street, coinvolgente pop/ballad sinfonica dalla Francia. Ascolta la loro discografia qui.

– “You don’t cry enough” di Aboynamedblu, solare electro-pop dalla Germania. Ascolta la sua discografia qui.

– “Fast car” di Kahnin, intrigante electro/pop-rock dall’Islanda. Ascolta la sua discografia qui.

– “spegnersi.” di Itaca Reveski, folgorante electro-ballad dall’Italia. Ascolta la sua discografia qui.

– “Flamant” di Jim Godfrey, intrigante electro-jazz dal Regno Unito. Ascolta la sua discografia qui.

– “Dans la bouche” dei Toxiq, seducente electro-pop avanguardista, dalla Francia. Ascolta la loro discografia qui.

– “Se tu te ne vai” di Mario Montenero, emozionante pop ballad avvolta in atmosfere blues mozzafiato. Ascolta la sua discografia qui.

– “Riders on the Storm” intraprendente cover electro-jazz di Alex Kontsov dagli Stati Uniti.

– “RIFT (Erased Your Face) (Pavel Alternate Remix)” degli Etienne Machine, electro/drum&base dalla Svizzera. Ascolta la loro discografia qui.

– “Charlie Brown” di Graffiti Welfare, interessante electro/beat-pop dagli Stati Uniti. Ascolta la sua discografia qui.

– “Luna di vetro” di Sacrocento, adrenalinico electro-pop/rap dall’Italia. Ascolta la sua discografia qui.

– “L’ assenza” dei Pindar, nostalgica electro-wave dall’Italia. A breve uscirà il loro nuovo disco! Intanto ascolta la loro discografia, qui.

Ascolta Don’t Call Me Popular su YouTube:

Ascoltala anche su Spotify:

Quella di Rocktelling

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

[BODY] GRAPHIC BY: KIARA PORTRAITS [/BODY]