IL SILENZIO DELLE VERGINI

Tra le proposte d’ascolto, approvate da Rocktelling, ci sono Il Silenzio Delle Vergini 

Partendo già da un nome evocativo di immaginari misteriosi, con all’attivo 3 lavori, di questa band si capisce subito che ciò che li muove a creare, è la passione per il cinema e che non hanno paura di sperimentare. Dal primo ascolto si ha subito l’idea che vogliano adattare le loro musiche per film di svariati generi. Perché la loro musica si adatta veramente a tutto.

Ma partiamo dagli inizi. Il Silenzio delle Vergini è un duo bergamasco composto da Armando Greco alla chitarra e Cristina Tirella al basso e cori. Insieme sono partiti da un disco strumentale dal titolo cinematografico “Colonne sonore per cyborg senza voce”.

Imbastito per bene tra suoni noise, stoner, new wave e sfumature gotic, il disco fa subito catapultare in uno scenario fantascientifico che è ispirato dalla saga manga “Cyborg 009”. Ogni traccia si intitola con il numero progressivo dei cyborg protagonisti del fumetto (da 001 a 007, perché 7 sono le canzoni del disco) tranne per la quarta che si intitola “004 (non ho)” diventata il singolo che ha anticipato l’uscita del disco.

Nel video viene interpretata la ballata di Santa Cecilia, la protettrice dei musicanti, ma in chiave macabra, come presagio di qualcosa di terribile che l’umanità dovrà affrontare. Se la saranno tirata da soli la sciagura

“004 (non ho)” (Colonne sonore per cyborg senza voce, 3 febbraio 2017 – Resisto Distribuzione) – Il Silenzio Delle Vergini

Il 2 marzo 2018 Il Silenzio Delle Vergini abbandona le atmosfere gotiche-noise per approdare nelle sonorità più meditative della psichedelia elettronica con l’EP “Su rami di diamante”.

Il disco, di 5 tracce, è caratterizzato da frame vocali come quelli dei film. Non c’è un testo vero e proprio ma “spezzoni di film”. Molto suggestivo. Un brano particolarmente efficace è “Londra”.

“Londra” (Su rami di diamante, 2 marzo 2018 – Resisto Distribuzione) – Il Silenzio Delle Vergini

Il binomio “cinema-musica” accompagna anche l’ultimo lavoro della band. “Fiori recisi”, è un disco di 9 tracce di stampo dream pop elettronico, molto curato e se vogliamo “magico”. Merita l’ascolto il singolo “Cuore di farfalla”, caratterizzato anche questo, da “voci cinematografiche” che richiamano nell’ascoltatore immagini oniriche.

“Cuore di farfalla” (Fiori recisi, 6 marzo 2020 – Resisto Distribuzione) – Il Silenzio Delle Vergini

Altro singolo meritevole è “Il Treno Dei Desideri” che, a riprova di quanto detto, è stato premiato come colonna sonora al cortometraggio “Seconda ripresa”.

“Il treno dei desideri” (Fiori recisi, 6 marzo 2020 – Resisto Distribuzione) – Il Silenzio Delle Vergini

In macchina, sul divano o nel letto, purché si viaggi. E questa band ti aiuta a farlo.

Quella di Rocktelling

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[BODY] GRAPHIC BY: KIARA PORTRAITS [/BODY]