MR. BISON

Tra le proposte d’ascolto, approvate da Rocktelling, ci sono i Mr. Bison, incredibile trio desert rock.

Per chi pensa che la psichedelia sia di dominio straniero e relegata a tempi andati, c’è una band italiana che vi farà sicuramente cambiare idea. Con 3 album all’attivo, i Mr. Bison sono un trio desert rock che conserva tutta la grinta dell’hard-rock misto a psych-blues, riuscendo a riflettere tutta l’energia e la potenza della psichedelia costruita, pezzo dopo pezzo, come flusso di coscienza verso orizzonti affascinanti e rivoluzionari. Le loro origini si dividono tra Pisa e Livorno. Cantano in inglese e non usano il basso. Un’assenza che, al contrario, rafforza la loro bravura.

“We’ll Be Brief” è stato il loro disco d’esordio. Da ascoltare tutto d’un fiato.

“We’ll Be Brief” (2012 – Dracma Records) – Mr. Bison

Poi arriva “Holy Oak” che mantiene alta la performance, al pari del primo disco. Fatto non da poco, considerato che spesso, le band, spremono al massimo il loro potenziale agli esordi e poi si spengono.

Questo disco ha fatto il salto oltre i confini nazionali, approdando in Europa e poi in America, con una lunga tournèe in cui, la band, ha affiancato musicisti come Danko Jones, Jhon Garcia (cantante dei Kyuss), Mondo Generator (gruppo statunitense formato dall’ex bassista dei Kyuss e Queens of the Stone Age, Nick Oliveri), Red Fang, Sea Sick Steve, Radio Moscow, Nebula.

Anche qui non c’è un brano in particolare da consigliare, sono tutti potenti, travolgenti.

“Holy Oak” (25 maggio 2016 – Subsound Records) – Mr. Bison

La band, ancora in forte vena creativa, pubblica nel 2020, “Seaward”, un album composto da sette canzoni che fanno riferimento alle “Sette perle del Tirreno”, ovvero, i miti legati al mare, come la magia delle sirene o il sacrificio di Andromeda, le avventure eroiche di Ulisse e la maledizione spietata di Scilla.

“I am the storm” è il singolo che presenta l’album, da ascoltare fino in fondo. Ci si lascia facilmente stregare dall’energia di questo nuovo lavoro, segno di una produzione meticolosa, capace di mettere ancora una volta, in primo piano, la parte istintiva, emozionale. Senza, non avrebbe senso di esistere la musica in generale.

“I am the storm” (Seaward, 16 ottobre 2020 – Subsound Records) – Mr. Bison

Il resto del disco lo trovate qui!

Band consigliatissima!

Quella di Rocktelling

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[BODY] GRAPHIC BY: KIARA PORTRAITS [/BODY]